Al Duca d’Aosta Venezia 1902: sartorialità e tendenze contemporaneee

Un atelier di sartoria maschile tra stile britannico e gusto italiano, un salotto intimo dove regalarsi attenzione e cura come i divi della Mostra del Cinema al Lido di Venezia.
Due diari di famiglia raccontano una storia di divi e alta sartoria: Al Duca d’Aosta era una casa di moda per duchi e principi di passaggio a Venezia negli anni ’40 e ‘50. La scoperta dei due diari con le dediche delle star della Mostra del Cinema, lasciate come ricordo alla famiglia dopo la creazione dell'abito per le serate di gala, le vecchie cartoline ingiallite con la silhouette intramontabile dell'Hotel Excelsior, i cartamodelli e gli schizzi con i particolari di maniche e gilet hanno riaperto la vena creativa di un'azienda veneziana, brand storico simbolo di moda e alta qualità.
 
Weekend al Lido e Viver per mare sono i mood per la collezione Primavera/Estate 2017 che si ispira ai luoghi a cui è legato il brand che quest'anno riscopre e celebra le proprie origini. Il Lido di Venezia è lo scenario di una collezione che va dai completi ricercati per tutti i giorni ai capi più informali per la vita dell'estate, all'abito elegante in vista del Festival del CinemaLe foto in bianco e nero anni '60 dei divi come Paul Newman, Marcello Mastroianni o il viveur Gigi Rizzi sono la fonte d'ispirazione per capi dal gusto fresco e intramontabile, dal sapore artigianale e sartoriale che celebra il Made in Italy.
 
In Campo San Zulian Al Duca d’Aosta Venezia1902 ha creato un atelier di sartoria maschile dove l’eleganza tradizionale si sposa con le tendenze contemporanee, e il tipico stile britannico si combina alla perfezione con il gusto sartoriale italiano. Lo spazio esprime l'attitudine ad essere per la città un salotto intimo dove regalarsi attenzione e cura: vetrine laccate nero lucido, carta da parati, inserti in ottone, legno grezzo e giochi di luce a piano terra, privacy con caminetto e rivestimenti in pelle arancio e petrolio al primo piano.
 
Dai capi in tweed alle maglie in shetland e cachemire, fino ai capispalla di costruzione sartoriale, punto forte della collezione, la nuova collezione Venezia1902 è pensata per un uomo moderno libero dalle tendenze stagionali e attento alla cura dei dettagli, un uomo che nel quotidiano ama uno stile elegante e duraturo, che sa coniugare in ogni momento della giornata eleganza tradizionale e modernità.
 
 
I colori della collezione PE 2017 si dividono in tre palette: blu, grigio chiaro e bianco, accompagnati dal denim cimosato, la seconda più sofisticata, con i toni del tabacco e del tortora, del bordeaux e del rosa antico per finire con la terza, prettamente estiva e calda, dove vi sono i colori accesi come il fragola e il becco d'oca, i verdi militare e salvia, l'ocra e il beige.
 
La giacca continua ad essere il capo principale, proposta in diverse modellature e tessuti a cui si vanno ad aggiungere per la prima volta il trench e la field jacket, in linea con le tendenze contemporanee. 
 
Le vecchie cartoline ingiallite e le dediche delle Star si mescolano nelle stampe e in un allover negli interni delle giacche. La collezione si completa con accessori dedicati, scarpe e borse, cinture e bracciali, cravatte e papillon, foular, sciarpe e guanti, in perfetto accordo con i mood della stagione.
 
 
La foto principale è di Al Duca d'Aosta, PE2017. La foto con gli Instagramer è di Renato Canciani.
 
 
Ph. Al Duca d'Aosta
 
 
 
 
 
 
Foto di Renato Canciani
 
 
Foto di Federico Graziati
 
 
 
Foto di Marco Valmarana