A Palazzo Nani Bernardo per #ArtBiennaleExperience

Il #BiennaleInstameet ci porta a scoprire uno dei palazzi più belli di Venezia, tra EMPTY e l'inaugurazione dell'evento collaterale SOLO di Thomas Braida
Mercoledì, 10 Maggio, 2017 - 14:30 to 19:00

Una delle tappe più interessanti dell'#ArtBiennaleExperience, progetto di Venezia da Vivere che racconta la 57. Biennale d'Arte di Venezia attraverso gli occhi di influencer internazionali e instagramers locali, è stata sicuramente la scoperta del cinquecentesco Palazzo Nani Bernardo, meraviglioso edificio affacciato sul Canal Grande tra Ca' Rezzonico e l'Università Ca' Foscari.

Il #BiennaleInstameet a Palazzo Nani Bernardo è stato reso ancora più creativo dal progetto EMPTY, concept fotografico popolare su Instagram che intende registrare in modo creativo su supporto digitale luoghi pubblici o privati normalmente non accessibili al pubblico, e dall'inaugurazione della mostra SOLO di Thomas Braida, uno dei tanti eventi collaterali della Biennale di Venezia interessati a evidenziare luoghi nascosti e meravigliosi di Venezia ma non ancora conosciuti e apprezzati.

Il Palazzo Nani Bernardo fu fatto costruire verso la metà del '500 dalla nobile famiglia Bernardo durante il periodo di transizione tra il Rinascimento e il Barocco su progetto dell'architetto trentino Alessandro Vittoria. In origine la facciata principale dell'edificio, interamente affrescata, era quella posta davanti al giardino situato dove oggi sorge Ca' Rezzonico e non, invece, quello tipico sul Canal Grande. 

Poco meno di due secoli fa, In seguito alla costruzione del nuovo palazzo di fronte all'ingresso principale, gli antenati degli attuali proprietari del Palazzo Nani Bernardo crearono un nuovo giardino all'italiana demolendo una serie di costruzione che giaceva a ridosso del Canal Grande, dando così una nuova e armonica impostazione all'edificio conservata fino a oggi. La struttura presenta una facciata tipicamente rinascimentale, compatta e regolare, divisa in pianterreno, due piani nobili, sottotetto e originariamente ricoperta di affreschi e motivi decorativi i cui piccoli frammenti sono tuttora visibili sui larti dell'edificio.

Dopo i profondi lavori del 19 secolo, il palazzo è servito da una superba entrata sul Canal Grande collegata ai due piani nobili attraverso un ampio scalone principale. Un ulteriore motivo di meraviglia è dovuto al pregevole giardino all'italiana posizionato sul lato posteriore del palazzo, curato e straordinariamente esteso in lunghezza.

Una particolarità di questo edificio, e siamo sicuri che questo verrà molto apprezzato dai nostri ospiti, è la capacità di aver conservato intatta tutta l'atmosfera, il fascino e la personalità creata nei secoli dall'acquisto da parte dei proprietari di mobili, arredi e piccole collezioni che hanno dato un'impronta unica e del tutto peculiare all'originale stile veneziano. Aperto a visite guidate, eventi e appuntamenti culturali, Palazzo Nani Bernardo è un'autentica perla nascosta di Venezia che aspetta solo di essere scoperta e apprezzata.

 

Tutte le foto sono state gentilmente concesse da Palazzo Nani Bernardo.

 

 

Photo courtesy Palazzo Nani Bernardo

Photo courtesy artribune.com