Top
Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Le pietre di Venezia. John Ruskin artista

10 marzo - 10 giugno

Pietre di Venezia - Ruskin

A Palazzo Ducale la mostra Le pietre di Venezia, dedicata alla figura artistica di Ruskin e al suo rapporto con la laguna

Scrittore, pittore e critico d’arte, l’inglese John Ruskin, intrecciò uno stretto legame con Venezia alla quale dedicò la sua opera letteraria più nota, Le pietre di Venezia e numerosi acquarelli e schizzi.

L’esposizione indaga la figura di Ruskin-artista, articolata in cento opere provenienti da sedi internazionali per l’occasione concesse in prestito a Palazzo Ducale.

L’immagine trasmessa da Ruskin attraverso i suoi scritti e i suoi dipinti è quella di una Venezia reale in cui leggere nella stratificazione delle pietre di ogni epoca, il significato che ne evocano.

Pietre di Venezia RuskinPietre di Venezia - Ruskin ritratto

Il forte legame con Venezia, tema centrale della mostra, coltivato nell’arco di una vita, a partire dal primo incontro a sedici anni e alimentato in undici viaggi tra il 1835 e il 1888 si manifesta sotto diversi punti di vista.

La città, l’architettura, l’ammirazione per i maestri veneziani e la supremazia dell’arte gotica, si traducono in una serie di acquarelli e schizzi in cui Ruskin imprime la propria interpretazione spaziando da un’accurata attenzione al dettaglio tesa a riprodurre fedelmente la realtà, fino alla tensione verso una dimensione visionaria.

Si deve all’incontro e all’ammirazione per Turner, il carattere immaginifico delle opere dell’artista, al quale attribuisce “un’immaginazione selvaggiamente bella” e una pittura dotata di una forza rivoluzionaria.

L’esposizione include anche alcune opere di Turner come Venezia, Punta della Dogana e Santa Maria della Salute prestato dalla National Gallery di Washington e Venezia, cerimonia dello Sposalizio del mare dalla Tate di Londra.

Voluta da Gabriella Belli e curata da Anna Ottani Cavina, la mostra si inserisce nella sequenza di stanze allestite dallo scenografo Pier Luigi Pizzi, trovando una perfetta alternanza con la dimensione architettonica e scultorea della Venezia gotica, bizantina, medievale e anticlassicista che Ruskin tanto amava a preservava dall’oblio.

“[Venezia] giace ancora davanti ai nostri sguardi come era nel periodo finale della decadenza:  un fantasma sulle sabbie del mare, così debole, così silenziosa, così spoglia di tutto all’infuori della sua bellezza,  che qualche volta quando ammiriamo il languido riflesso nella laguna, ci chiediamo quasi fosse un miraggio quale sia la città,  quale l’ombra. Vorrei tentare di tracciare le linee di questa immagine prima che vada perduta per sempre, e di raccogliere,  per quanto mi sia possibile, il monito che proviene da ognuna delle onde che battono inesorabili, simili ai rintocchi della campana a morto,  contro le pietre di Venezia”.

John Ruskin, Le Pietre di Venezia

Pietre di Venezia - Ruskin operaPietre di Venezia - Ruskin schizzoPietre di Venezia - Ruskin acquerello

Quella di Ruskin è una Venezia da amare per l’assoluta bellezza e da odiare per il suo decadimento, in uno stringente rapporto tra architettura e società civile.

Testo di riferimento della mostra è il libro Le pietre di Venezia scritto tra il 1851 e il 1853 dove il capitolo Sulla natura del gotico diviene uno dei temi centrali dell’esposizione. A questo si aggiungono le tavole degli Examples of the Architecture of Venice e St. Mark’s Rest.

Infine una selezione dei Taccuini veneziani, manoscritti, alcune prime edizioni a stampa, dagherrotipi, foto storiche e dipinti emblematici dei grandi pittori del Cinquecento veneziano a confronto con gli studi che il critico inglese aveva tratto da essi.

John Ruskin.
Le Pietre di Venezia

10 marzo – 10 giugno
Palazzo Ducale
Piazza San Marco

www.palazzoducale.visitmuve.it/ruskin
Pagina Facebook

Orario:
Fino al 31 marzo 8.30 – 17.30
Dal 1 aprile 8.30 – 19.00
La biglietteria chiude un’ora prima

Prenotazioni:
palazzoducale.visitmuve.it
Tel: 041 8627167
attivo dalle 9.00 alle 16.30, dal lunedì al venerdì

Biglietti:
Intero: 13,00 euro
Ridotto: 10,00 euro


Eventi


News